CDT Lecce-Saraniti, storia di un anno fa. Avanzata la prima offerta, ma la richiesta del Francavilla...

Scritto da  Luigi D'Ambrosio Mercoledì, 24 Gennaio 2018 18:54

L'attaccante della Virtus Francavilla è da tempo nella lista dei desideri di Mauro Meluso. Ora Lecce e Virtus Francavilla discutono per tentare di trovare un'intesa, ma l'affare difficilmente si sbloccherà prima di lunedì

Andrea Saraniti, attaccante classe 1988 Andrea Saraniti, attaccante classe 1988 Foto strettoweb
Il Lecce lavora alacremente sul mercato: Ransford Selasi è ormai in pugno (c'è l'accordo con il Pescara, destano qualche dubbio le sue condizioni fisiche), il discorso trequartista è tuttora invariato con Nicola Strambelli sempre in pole (esiste un'intesa di massima fino al 2020 con il calciatore) e negli ultimi giorni sono stati intrapresi alcuni contatti per Andrea Saraniti. Il suo nome non rappresenta certo una novità: esattamente un anno fa scrivevamo di un interesse nei suoi confronti da parte di Mauro Meluso, suo grande estimatore, ma alla fine la società giallorossa decise di puntare su Michele Marconi dell'Alessandria. Anche durante la scorsa estate l'ex Vibonese era presente nella lista dei desideri, solo che la conferma di Caturano e l'arrivo di Di Piazza chiusero nuovamente le porte a ogni tipo di discorso. Ora Saraniti torna in orbita Lecce e questa potrebbe essere la volta buona. Il club salentino sta discutendo con la Virtus Francavilla e, secondo quanto raccolto dalla nostra Redazione, ha avanzato un'offerta di 100 mila euro per l'intero cartellino. Il sodalizio del presidente Magrì per il momento ha rifiutato chiedendo di ritoccare la cifra fino a sfiorare i 150 mila euro. Il Lecce ha preso tempo per riflettere e, a questo punto, l'affare difficilmente si sbloccherà nei prossimi giorni. Infatti, lunedì sera è in programma Catania-Virtus, una gara che indirettamente interessa anche la squadra di Liverani. Pertanto, il Lecce potrebbe temporeggiare e aspettare martedì con la speranza che Saraniti risulti decisivo proprio nella sfida contro gli etnei.
 
Luigi D'Ambrosio

Facebook

Real Time Web Analytics