Lecce, ancora una beffa: Mancosu e Falco non bastano, Castiglia salva la Salernitana al 91'

Scritto da  Luigi D'Ambrosio Domenica, 02 Settembre 2018 21:59

Il Lecce, come a Benevento, va in vantaggio per ben due volte e poi si fa rimontare da una caparbia Salernitana. Al "Via del Mare" finisce 2-2

Il Lecce viene ancora beffato, con la Salernitana finisce 2-2 Il Lecce viene ancora beffato, con la Salernitana finisce 2-2 Foto Eurosport

Seconda giornata di campionato, stesso copione per il Lecce che, come a Benevento, conduce e viene rimontato. Con la Salernitana, infatti, finisce 2-2. I salentini sono padroni del campo sin dai primi minuti e al 4', con una rovesciata volante, il solito Mancosu apre le marcature. Si chiude la prima frazione, nella ripresa i ritmi si abbassano e Stefano Colantuono getta nella mischia anche Bocalon, un altro centravanti di peso. Poco dopo arriva puntuale il pareggio con l'ex Alessandria che deposita in rete un cross proveniente dalla destra. Fabio Liverani non cista, vuole vincerla e, nonostante il disappunto di una parte della tifoseria, dimostra carattere e si gioca l'asso nella manica: Mino Chiricò. Mossa vincente. Il fantasista brindisino, reduce da un'estate turbolenta, risponde ai fischi con un impatto devastante sul match. All'81' manda a vuoto un paio di avversari e si guadagna un calcio di punizione interessante sulla trequarti: si incarica della battuta Falco, il classe 1992 col mancino pennella una parabola perfetta che si insacca alle spalle di Micai. Manca ormai poco, ma i granata agguantano nuovamente il pari al 91' con Castiglia, abile a risolvere una mischia furibonda in area di rigore. Nella circostanza Bocalon sbilancia Lucioni, per il direttore di gara è tutto regolare. Non c'è più tempo, Lecce ancora beffato nel finale. Difesa giallorossa, senza alcun dubbio, da rivedere. Le note liete, però, non mancano affatto e l'impiego di Chiricò ne dà testimonianza.

Luigi D'Ambrosio

I più Letti

Facebook

Real Time Web Analytics