LECCE Liverani: "Buona la reazione, ci prendiamo il punto. Mercato? Prenderemo il trequartista, su Di Piazza..."

Scritto da  Luigi D'Ambrosio Domenica, 21 Gennaio 2018 17:54

Il tecnico dei salentini ha parlato in conferenza stampa dopo il pareggio con il Catania per 1-1

Fabio Liverani Fabio Liverani Foto Pinto

"La prestazione è stata di livello, dobbiamo migliorare l’ultimo passaggio, ma come mole di gioco siamo orgogliosi, siamo stati sempre nella metà campo avversaria contro una squadra che si è ritrovata in vantaggio per una ripartenza. La squadra è stata equilibrata e ha creato le condizioni giuste per recuperare. Di Piazza potevamo averlo per 35-40 minuti, lo abbiamo rischiato nel secondo tempo ed è stato ideale. Questa settimana ho avuto il piacere di andare a dormire il sabato avendo tanti dubbi di formazione. La difesa? Abbiamo quattro centrali di altissimo livello, Marino è un mancino naturale e per me è importante, abbiamo preso Legittimo che è un’alternativa a Di Matteo e può essere anche un centrale, per quanto riguarda questo reparto siamo a posto così. Mercato? Abbiamo l’obiettivo di un trequartista e sicuramente lo prenderemo, dobbiamo migliorare e non stravolgere. Faremo qualcosa anche in mezzo al campo. Gli errori di Perucchini? Sono episodi diversi fra Trapani e oggi, Perucchini è un giocatore di personalità, ma devo fare l’analisi totale di quello che mi ha dato un portiere che tante volte ha permesso alla squadra di non soccombere, oggi è stato un po’ sfortunato. A questa squadra non si può rimproverare nulla, pur andando sotto non abbiamo perso l’equilibrio e abbiamo raggiunto il pareggio provando a vincere. Corsa a due Lecce e Catania? Il distacco con Trapani ancora non è eccessivo. Cosa temo del Catania? Non mi fa paura nulla, è una squadra esperta però credo che abbiano delle difficoltà perché sono una squadra monopasso. Oggi dopo aver subito il goal abbiamo provato a recuperarla singolarmente, ma è stato un errore perché non abbiamo giocatori che risolvono la partita, abbiamo giocatori che fanno la differenza assieme al gruppo. La capacità dei miei giocatori deve essere capire i punti deboli degli avversari. Il pubblico? Ci ha aiutato tanto, lo svantaggio poteva buttare nello sconforto ma sono rimasti vicino alla squadra, dobbiamo avvicinarci a questi numeri anche nelle prossime partite meno di cartello. Il prossimo avversario? Il Rende mi dà tante apprensioni, sarà una partita molto difficile da preparare".

Facebook

Real Time Web Analytics