Lecce, niente allungo: Di Piazza e Mancosu illudono, con la Fidelis finisce 2-2

Scritto da  Luigi D'Ambrosio Giovedì, 22 Marzo 2018 21:29

Il Lecce spreca un'altra grande occasione per allungare sulle dirette concorrenti e pareggia per 2-2: Di Piazza e Mancosu illudono soltanto i giallorossi, la Fidelis rimonta con Tiritiello e Taurino. Giallorossi sempre a più 7 sul secondo posto

Di Piazza sblocca l'incontro, Mancosu raddoppia e la Fidelis rimonta Di Piazza sblocca l'incontro, Mancosu raddoppia e la Fidelis rimonta Foto Pinto

Nel turno infrasettimanale valido per il 31° turno del campionato di Serie C, la capolista Lecce ospita la Fidelis Andria. Al “Via del Mare” va in scena un derby sentito quanto importante per entrambe le formazioni. Liverani si schiera col consueto 4-3-1-2 conferma la difesa scesa in campo a Cosenza, Armellino resta in panchina e al suo posto c'è Selasi, Tabanelli agisce alle spalle del tandem composto da Di Piazza, che sostituisce l'indisponibile Saraniti, e Torromino. Papagni risponde col 3-5-2 con Lattanzio e Taurino come terminali offensivi. Il Lecce attacca sin da subito, ma gli ospiti dimostrano personalità tentanto più volte di infastidire la difesa salentina. Prima Mancosu e poi Arrigoni imbeccano Di Piazza che, però, non trova l'impatto giusto con il pallone. Lattanzio sporca i guantoni a Perucchini con una conclusione centrale. Al 21' i giallorossi passano: cross dalla sinistra di Mancosu, sponda di Selasi e Di Piazza scaraventa in porta con il mancino battendo Maurantonio. Otto minuti dopo arriva anche il raddoppio: calcio d'angolo dalla destra di Arrigoni, in mischia Mancosu trova la zampata vincente. Al 33' la Fidelis, però, la riapre: corner di Quinto e colpo di testa di Tiritiello che batte Perucchini. Nel finale doppio tentativo di Torromino: mezza rovesciata al 38' e conclusione insidiosa al 43', in entrambi i casi Maurantonio respinge in tuffo. Squadre negli spogliatoi sul risultato di 2-1. 

Nella ripresa non c'è alcuna variazione, il Lecce va alla ricerca del gol della tranquillità, ma al 53' riceve la beffa: sbavatura di Legittimo sulla sinistra, cross al centro di Di Cosmo e Taurino spedisce in porta trovando il 2-2. Liverani cambia: fuori Selasi, Tabanelli e Torromino, dentro Tsonev, Costa Ferreira e Caturano. Al 58' Mancosu prova a schiacciare di testa, Maurantonio blocca. Papagni si chiude e ordina alla sua squadra di gestire il risultato. I padroni di casa tentano l'arrembaggio finale, ma il risultato non cambia. La capolista, dopo aver steccato contro Juve Stabia e Matera, getta al vento un'altra grande occasione e non allunga sulle dirette concorrenti: in vetta resta tutto invariato, Catania e Trapani inseguono a meno 7. 

Lecce-Fidelis Andria 2-2

Lecce: Perucchini, Mancosu, Cosenza, Arrigoni, Torromino (12 st Caturano), Di Piazza, Marino, Tabanelli (25 st Costa Ferreira), Ciancio (43 st Lepore), Legittimo (43 st Persano), Selasi (12 st Tsonev). A disp: Chironi, Centionze, Di Matteo, Valeri, Gambardella, Armellino. Allenatore: Liverani 

Fidelis Andria: Maurantonio, Longo (30 st Lobosco), Piccinni, Lattanzio (1 st Croce), Tiritiello, Celli, Di Cosmo (38 st Scalera), Abruzese, Quinto, Taurino (15 st Cappiello), Lancini. A disp: Celi, Colella, Scaringella, Liguori, Antonicelli, Camporeale, Zingaro, Turi. allenatore: Papagni  

Marcatori: 21 pt Di Piazza, 29 pt Mancosu, 32 pt Tiritiello, 8 st Taurino

Arbitro: Sig. Sozza di Seregno

Ammoniti: 21 st Tiritiello, 32 st Maurantonio, 34 st Tsonev, 40 st Cosenza, 42 st Costa Ferreira

Spettatori: 6.942 abbonati e 1.403 paganti

Luigi D'Ambrosio

I più Letti

Facebook

Real Time Web Analytics